Consiglio Nazionale

Consiglio Direttivo Nazionale

Il Consiglio Direttivo Nazionale è composta da

  • Antonio Pala
  • Alessia Mortilla
  • Emilio Mortilla

Il Consiglio Direttivo Nazionale dura in carica per quattro anni, a far data dalla costituzione dell’Associazione, secondo quanto stabilito dallo Statuto.

 Il Consiglio Direttivo Nazionale è costituito da tre Consiglieri Nazionali, eletti dall’Assemblea Generale degli Associati ed il cui voto non è delegabile ad alcuno.

Il Consiglio Direttivo Nazionale dura in carica quattro anni ed i suoi membri possono essere rieletti. Esso si riunisce su convocazione del Presidente oppure quando ne faccia richiesta il Consiglio Direttivo.

Il Consiglio Direttivo Nazionale è validamente convocato quando sono presenti i 2/3 dei componenti; le deliberazioni vengono adottate a maggioranza semplice dei voti dei presenti.

L’avviso della convocazione deve indicare: data, ora e luogo in cui si tiene il Consiglio Direttivo e gli argomenti all’ordine del giorno. L’avviso della convocazione viene effettuato mediante una o più delle seguenti modalità: avviso esposto nella sede sociale o portale web dell’Associazione, avviso inviato ai Consiglieri Nazionali via posta raccomandata A/R, via e-mail, pec o altra via web.

La convocazione del Consiglio Direttivo deve essere effettuata almeno 15 giorni prima della data fissata, salvo casi di urgenza. Almeno otto giorni prima della data fissata è inviata l’eventuale documentazione relativa agli argomenti all’ordine del giorno.
I compiti del Consiglio Direttivo Nazionale sono:

  • eleggere il Presidente Nazionale dell’Associazione;
  • eleggere numero tre componenti della Commissione Etico-Scientifica e Qualità dell’Associazione;
  • dettare le norme per il funzionamento e l’organizzazione dell’Associazione, emanando il Regolamento
  • di attuazione dello Statuto ed approvandone le successive modifiche, nel rispetto di quanto stabilito dallo Statuto dell’Associazione;
  • redigere annualmente il Bilancio preventivo, consuntivo e la Relazione di Gestione dell’Associazione;
  • deliberare sulle proposte di modifica allo Statuto da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea Generale degli Associati. Apportare con delibere a maggioranza dei 2/3 dei componenti le modifiche statutarie che dovessero rendersi necessarie ai fini dell’adeguamento a disposizioni normative impellenti. In tal caso le modifiche statutarie dovranno essere sottoposte, senza indugio, alla ratifica dell’Assemblea Generale degli Associati. La convocazione d’urgenza è effettuata dal Presidente Nazionale;
  • convocare annualmente l’Assemblea Generale degli Associati, in via ordinaria, per l’approvazione del Bilancio preventivo, consuntivo, della Relazione di Gestione dell’Associazione ed eventuale altro oggetto all’ordine del giorno;
  • convocare ogni quattro anni l’Assemblea Generale degli Associati, in sessione ordinaria, per il rinnovo elettivo degli organi sociali. Contestualmente alla convocazione dell’Assemblea Generale degli Associati il Consiglio Direttivo approva il Regolamento per l’elezione dei delegati e lo schema di Regolamento per lo svolgimento dell’Assemblea.
  • convocare l’Assemblea Generale degli Associati in via straordinaria, approvando il Regolamento dell’Assemblea;
  • provvedere all’esecuzione delle deliberazioni adottate dall’Assemblea Generale degli Associati e/o dal Collegio dei Sindaci Revisori;
  • definire gli indirizzi di massima dell’attività associativa e organizzativa sulla base delle deliberazioni dell’Assemblea Generale degli Associati;
  • designare i rappresentanti dell’Associazione in Enti e organismi esterni ove è previsto per legge o regolamento;
  • accogliere o respingere, le domande di iscrizione all’Associazione;
  • adottare provvedimenti disciplinari
  • disciplinare nel regolamento la tipologia e l’ammontare dei contributi associativi, rimborsi ed eventuali trattamenti economici;
  • stabilire l’ubicazione della sede sociale ed eventuali altre sedi e/o strutture territoriali dell’Associazione;
  • istituire Sezioni Territoriali dell’Associazione su tutto il territorio nazionale; deliberare sulle gestioni straordinarie delle eventuali strutture territoriali;
  • l’ammontare dei contributi associativi;

Il Consiglio Direttivo Nazionale è convocato, in prima sessione, per l’elezione degli organi sociali, dopo la chiusura dell’Assemblea Generale degli Associati e comunque entro 15 giorni da tale chiusura, a cura dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea Generale degli Associati.
In caso di decadenza, per qualsiasi causa, della maggioranza dei componenti del Consiglio Direttivo Nazionale, l’intero Consiglio si considera decaduto. In tale ipotesi, il Presidente Nazionale, convoca senza indugio e d’urgenza l’Assemblea Generale degli Associati in via ordinaria e, contestualmente, emana il Regolamento Congressuale con cui viene nominato il nuovo Consiglio.

In data 26 febbraio 2018 il Consiglio Direttivo Nazionale ha eletto  Antonio Pala Presidente dell’Associazione.